Scopri i nostri nuovi libri! Clicca qui

OFFERTA SPECIALE

Sconto del 10% sulla serie "Situazioni sociali - Flip Cards".

87J31EWVEN

ADHD per adulti e capacità organizzative

ADHD-per-adulti-e-capacità-organizzative

Foteini Velentza |

I. Introduzione

Il Disturbo da Deficit di Attenzione e Iperattività (ADHD) è spesso associato ai bambini, ma è una condizione con cui milioni di adulti lottano ogni giorno. Si tratta di un disturbo del neurosviluppo caratterizzato da schemi persistenti di disattenzione, impulsività o iperattività, che possono influire significativamente sulla capacità di organizzare la propria vita. Se siete adulti che convivono con l'ADHD, probabilmente conoscete bene il senso di caos che può derivare dalla disorganizzazione. Ma c'è una buona notizia: con le giuste strategie, potete prendere il controllo e migliorare le vostre capacità organizzative. Questo post si propone di guidarvi attraverso tecniche pratiche e consigli utili che possono fare la differenza.

II. Capire l'ADHD e il suo impatto sulle capacità organizzative

ADHD per adulti e capacità organizzative L'ADHD può manifestarsi in modo diverso negli adulti rispetto ai bambini. L'iperattività stereotipata spesso si attenua, lasciando il posto all'irrequietezza e alla costante sensazione di essere sopraffatti. Uno degli effetti più significativi dell'ADHD negli adulti è la sfida alle capacità organizzative. Questa difficoltà può derivare da una serie di fattori associati all'ADHD, come la distraibilità, la dimenticanza, la difficoltà a gestire il tempo e a dare priorità ai compiti.

Prendiamo in considerazione Jane, una graphic designer con ADHD. Spesso ha difficoltà a tenere traccia delle scadenze dei progetti, spesso perde documenti importanti e la sua area di lavoro è solitamente ingombra di oggetti non correlati. Questo disordine può portare a un aumento dello stress, alla perdita di opportunità e a una diminuzione della produttività. Suona un campanello? Non preoccupatevi, non siete gli unici.

III. L'importanza di sviluppare forti capacità organizzative

Migliorare le capacità organizzative può essere trasformativo per gli adulti con ADHD. Non solo può migliorare la produttività al lavoro o a scuola, ma può anche ridurre lo stress, migliorare l'autostima e persino giovare alle vostre relazioni. Le ricerche hanno dimostrato che gli adulti con ADHD che utilizzano strategie organizzative efficaci sperimentano meno sintomi di ADHD, livelli più bassi di disagio generale e una migliore qualità della vita.

Upbility cerca di fornire informazioni accurate e aggiornate sul disturbo da deficit dell’attenzione/iperattività (ADHD) non solo per i clinici e terapeuti, ma anche per i genitori. È possibile trovare un'ampia gamma di strumenti, schede ed esercizi per aiutare i bambini con ADHD a sviluppare le competenze appropriate. 

adhd adhd  

IV. Strategie pratiche per rafforzare le competenze organizzative

Lo sviluppo di capacità organizzative più forti non avviene da un giorno all'altro, ma con uno sforzo costante è possibile fare progressi significativi. Ecco alcune strategie per iniziare:

A. Iniziate con alcune tecniche di gestione del tempo.

Usare i timer: Impostate dei timer per i diversi compiti per rimanere concentrati ed evitare un'eccessiva concentrazione su un'unica attività.

Blocco del tempo: Dedicate fasce orarie specifiche a diversi compiti o attività durante la giornata.

Separare i compiti: I grandi compiti possono essere opprimenti. Divideteli in parti gestibili e affrontateli uno alla volta.

B. Decluttering e organizzazione fisica.

Un posto per ogni cosa: assicuratevi che ogni oggetto abbia un posto preciso e prendete l'abitudine di riportare gli oggetti al loro posto.

Avere una routine regolare di decluttering: Prendetevi del tempo ogni settimana per riordinare e organizzare il vostro spazio.

Utilizzare strumenti di organizzazione: utilizzare sistemi di archiviazione, scaffali, contenitori o strumenti digitali per tenere organizzati i propri oggetti.

C. Definire le priorità e pianificare.

Utilizzate un'agenda o un calendario digitale: Scrivete i vostri compiti, appuntamenti e scadenze per tenerne traccia.

Stabilite le priorità dei vostri compiti: Non tutti i compiti sono uguali. Identificate i compiti più importanti o urgenti e dategli una priorità.

Stabilite obiettivi realistici: Siate realistici su ciò che potete realizzare in un giorno. Un sovraccarico di lavoro può portare a stress e burnout.

D. Utilizzate strumenti e applicazioni per organizzarvi meglio.

Applicazioni per la gestione dei progetti: strumenti come Asana o Trello possono aiutarvi a gestire i vostri compiti e progetti.

App di promemoria: utilizzate le app per impostare promemoria per compiti, scadenze e appuntamenti.

Appunti digitali: Applicazioni come Evernote o Google Keep possono aiutarvi a tenere traccia di idee e compiti.

 E. Stabilire e mantenere le routine

Creare routine: Creare routine mattutine e pomeridiane per iniziare e concludere la giornata con note strutturate.

La coerenza è fondamentale: Siate coerenti con le vostre routine. All'inizio può essere difficile, ma con il tempo diventa più facile.

Adattatela se necessario: Se una routine non funziona, non abbiate paura di modificarla per soddisfare meglio le vostre esigenze.

V. Adattare le strategie alle esigenze e alle preferenze personali

ADHD per adulti e capacità organizzative Le strategie sopra descritte forniscono un punto di partenza, ma è importante ricordare che l'ADHD di ognuno è unico. Ciò che funziona per una persona può non funzionare per un'altra, e va bene così.

Adattate queste strategie alle vostre esigenze personali, al vostro stile di vita e alle vostre preferenze. Ad esempio, se siete persone visive, può essere particolarmente utile colorare il calendario o l'agenda digitale. Se siete più cinestesici, gli strumenti fisici, come i foglietti adesivi o i calendari tattili, possono essere più efficaci.

VI. Superare gli ostacoli più comuni

Il cambiamento può essere impegnativo e potreste incontrare degli ostacoli mentre lavorate per migliorare le vostre capacità organizzative. Tra questi potrebbero esserci vecchie abitudini, senso di sopraffazione o difficoltà nel mantenere i nuovi sistemi. Ricordate che spesso i progressi sono due passi avanti e uno indietro. Siate pazienti con voi stessi e seguite questi consigli:

Iniziare in piccolo: iniziare con piccoli cambiamenti e aumentarli gradualmente. Iniziare con piccoli passi, iniziare con piccoli passi e iniziare con piccoli passi.

Festeggiate le vittorie: Festeggiate i vostri progressi, anche se piccoli. Ogni passo avanti è una vittoria.

Cercate sostegno: Se vi sentite bloccati o sopraffatti, non esitate a rivolgervi ad amici, familiari o professionisti che vi sostengono.

VII. Cercare sostegno e aiuto professionale.

ADHD per adulti e capacità organizzative Se trovate particolarmente difficile migliorare le vostre capacità organizzative, può essere utile cercare un aiuto professionale. Coach per l'ADHD, terapisti occupazionali e psicologi possono fornire strategie e supporto personalizzati. Possono aiutarvi a comprendere gli schemi unici della vostra ADHD e a lavorare con voi per sviluppare meccanismi di coping efficaci.

Inoltre, il contatto con altre persone che hanno vissuto esperienze simili può essere prezioso. I gruppi di sostegno, di persona o online, possono fornire un senso di comunità e di comprensione condivisa.

Vivere con l'ADHD dell'adulto può essere impegnativo, ma è importante ricordare che si ha la possibilità di attuare dei cambiamenti e di prendere il controllo della propria organizzazione. Potrebbero essere necessari alcuni tentativi ed errori, ma con la pazienza, la perseveranza ed eventualmente una guida professionale, potrete sviluppare strategie organizzative che funzionano per voi.

Ricordate che l'ADHD è solo una parte di voi. Non definisce la vostra intelligenza, le vostre capacità o il vostro valore. Con gli strumenti e le strategie giuste, potete affrontare con successo la vita con l'ADHD e vivere al massimo delle vostre potenzialità.

È possibile trovare un'ampia gamma di strumenti, fogli di lavoro ed esercizi per aiutare i bambini con ADHD a sviluppare competenze adeguate.

Puoi anche leggere:  

Libri suggeriti: