Scopri i nostri nuovi libri! Clicca qui

OFFERTA SPECIALE

Sconto del 10% sulla serie "Situazioni sociali - Flip Cards".

87J31EWVEN

Test Disturbo Bipolare (Bipolarismo) - Gratuito

Il Questionario di screening dello spettro bipolare Goldberg è stato ideato per individuare gli sbalzi d'umore estremi che si possono riscontrare nel disturbo bipolare. Le 12 voci che seguono si riferiscono a come si è sentito e comportato per la maggior parte della sua vita. Se di solito era in un certo modo e di recente è cambiato, le sue risposte dovrebbero riflettere il modo in cui era prima.

Loading...

Per chi è?

Gli sbalzi d'umore sono comuni, ma cosa succede quando questi cambiamenti sono bruschi e durano giorni anziché ore?

Come può determinare se i suoi sbalzi d'umore sono indicativi di un problema più profondo?

Precedentemente noto come "depressione maniacale", il disturbo bipolare è stato ribattezzato per meglio cogliere le drammatiche oscillazioni di umore e di energia che lo caratterizzano.

Il disturbo bipolare si manifesta in modo diverso in ognuno, ma è principalmente caratterizzato da significativi sbalzi d'umore, spesso descritti come "alti e bassi", che possono durare per settimane o più.

Gli episodi maniacali possono essere caratterizzati da sintomi quali:

- eccessiva fiducia in se stessi o autostima gonfiata
- eccessiva fiducia in se stessi o autostima gonfiata
- aumento del desiderio sessuale
- maggiore tendenza a compiere azioni rischiose, come il gioco d'azzardo eccessivo o la guida spericolata
- irritabilità e aggressività
- eloquio rapido
- senso di autostima travolgente

Gli episodi depressivi, invece, possono includere sintomi come

- un profondo senso di colpa e di indegnità
- una sensazione pervasiva di disperazione
- indifferenza verso attività che prima erano piacevoli
- stanchezza
- prospettive ridotte per il futuro
- pensieri suicidi

Il DSM-5-TR, l'ultima revisione del Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali, descrive due categorie principali di disturbo bipolare:

- Il disturbo bipolare I viene diagnosticato dopo un singolo episodio maniacale della durata di almeno una settimana. Sebbene non sia necessario per la diagnosi, alcune persone con disturbo bipolare I presentano anche episodi depressivi.
- Il disturbo bipolare II è definito da episodi maniacali meno gravi, noti come ipomania, che durano almeno quattro giorni, insieme a episodi depressivi che durano due settimane. A differenza del bipolare I, che è caratterizzato da episodi maniacali, il bipolare II è caratterizzato in modo più significativo da episodi depressivi gravi.

È valido?

Questo questionario è valido solo se ha 18 anni o più e ha avuto una depressione abbastanza grave da averle causato disagio e/o interferito con il suo funzionamento in una o più aree importanti della sua vita, come la casa, il lavoro, la scuola o le relazioni interpersonali. È stato condotto uno studio per esaminare le relazioni tra una misura recentemente sviluppata delle dimensioni della personalità Big-Five (Goldberg, 1992) e diversi altri strumenti: l'Eysenck Personality Inventory (Eysenck e Eysenck, 1968), il Personal Attributes Questionnaire (Spence e Helmreich, 1978) e la Masculine Behavior Scale (Snell, 1989). I risultati hanno indicato che il questionario Big Five di Goldberg correlava in modo prevedibile con questi strumenti di personalità.

Inoltre, altri risultati hanno mostrato che le scale Estroversione, Coscienziosità e Stabilità emotiva del questionario Goldberg erano correlate con una misura dei sintomi psicologici. La discussione si concentra su come questi risultati forniscano prove di conferma per l'affidabilità e la validità della misura aggettivale bipolare di Goldberg dei tratti di personalità, sostenendo così questo strumento come misura affidabile e valida delle dimensioni della personalità Big-Five.

Domande

Cosa sono i disturbi dello spettro bipolare?
I disturbi dello spettro bipolare comprendono una serie di condizioni di salute mentale caratterizzate da fluttuazioni significative dell'umore, dell'energia e dei livelli di attività. Questi disturbi comprendono il disturbo bipolare I, il disturbo bipolare II e il disturbo ciclotimico, oltre ad altri disturbi bipolari e correlati definiti e non specificati.

Come si differenziano i disturbi bipolari I e II?
Il disturbo bipolare I comporta episodi di mania grave che durano almeno una settimana o sono abbastanza gravi da richiedere il ricovero in ospedale. Gli episodi depressivi sono frequenti ma non necessari per la diagnosi. Il disturbo bipolare II consiste in schemi di episodi depressivi ed episodi submanici (che sono meno gravi degli episodi maniacali veri e propri), senza gli episodi maniacali veri e propri riscontrati nel disturbo bipolare I.

Quali sono i sintomi di un episodio maniacale?
I sintomi possono includere umore aumentato o irritabile, aumento dell'energia o dell'attività, gonfiore dell'autostima o grandiosità, diminuzione del bisogno di dormire, più loquace del solito, pensieri affrettati, distrazione, aumento delle attività dirette agli obiettivi o irrequietezza fisica e impegno in comportamenti a rischio.

Quali sono i sintomi di un episodio depressivo?
I sintomi possono includere tristezza persistente, mancanza di speranza, sentimenti di inutilità o di colpa eccessiva, perdita di interesse per la maggior parte delle attività, cambiamenti nell'appetito o nel peso, disturbi del sonno, stanchezza o perdita di energia, difficoltà di concentrazione e pensieri di morte o di suicidio.

Il disturbo bipolare può essere trattato?
Sebbene non esista una cura per il disturbo bipolare, si tratta di una condizione che può essere trattata. Il trattamento spesso prevede una combinazione di farmaci, psicoterapia, cambiamenti nello stile di vita e, a volte, il ricovero in ospedale per gestire efficacemente i sintomi e ridurre la frequenza e la gravità degli episodi.

Come viene diagnosticato il disturbo bipolare?
La diagnosi si basa solitamente sui sintomi riferiti dalla persona, sui comportamenti osservati da amici o parenti e su un'anamnesi medica dettagliata. L'operatore sanitario può eseguire un esame fisico per escludere altre condizioni. Uno specialista della salute mentale, come uno psichiatra, di solito fa una diagnosi formale di disturbo bipolare.

Il disturbo bipolare è genetico?
Le ricerche dimostrano che la genetica svolge un ruolo importante nel disturbo bipolare: le persone che hanno una storia familiare di questo disturbo hanno maggiori probabilità di svilupparlo a loro volta. Tuttavia, anche i fattori ambientali e le esperienze personali contribuiscono allo sviluppo del disturbo bipolare.

Il disturbo bipolare può insorgere a qualsiasi età?
Il disturbo bipolare può insorgere a qualsiasi età, anche se spesso si sviluppa nella tarda adolescenza o nella prima età adulta. I sintomi possono variare nel tempo e talvolta possono comparire solo in età avanzata.

Come può una persona con disturbo bipolare gestire la propria condizione?
La gestione del disturbo bipolare di solito comporta un trattamento continuo, che comprende farmaci (come stabilizzatori dell'umore, antipsicotici e antidepressivi), psicoterapia (come la terapia cognitivo-comportamentale), modifica dello stile di vita (esercizio fisico regolare, alimentazione sana, igiene del sonno), gestione dello stress e monitoraggio dei sintomi per prevenire le ricadute.

I cambiamenti dello stile di vita possono aiutare nel disturbo bipolare?
Sì, i cambiamenti nello stile di vita, come il mantenimento di una routine, l'esercizio fisico regolare, una dieta equilibrata, l'evitamento di alcol e droghe e la gestione dello stress, possono avere un impatto significativo sulla gestione del disturbo bipolare e sul miglioramento del benessere generale.

Informazioni sul copyright

Il Quiz di screening dello spettro bipolare di Goldberg. Tutto il materiale clinico di questo sito è stato sottoposto a revisione paritaria da parte di uno o più psicologi clinici o altri professionisti qualificati della salute mentale.

QUESTE INFORMAZIONI NON INTENDONO SOSTITUIRE IL GIUDIZIO CLINICO O GUIDARE IN ALCUN MODO LA CURA DEL SINGOLO PAZIENTE.