Scopri i nostri nuovi libri! Clicca qui

OFFERTA SPECIALE

Sconto del 10% sulla serie "Situazioni sociali - Flip Cards".

87J31EWVEN

Soffro di iperlessia

Soffro-di-iperlessia

Fotini Velentza |

Capire l'iperlessia nei bambini: Svelare l'affascinante mondo della lettura precoce

Introduzione

Immaginate un bambino che riesce a leggere fluentemente in un'età straordinariamente giovane, ma che ha difficoltà con il linguaggio e la comunicazione sociale. Questo intrigante fenomeno è noto come iperlessia, una condizione che ha affascinato ricercatori, genitori ed educatori. In questo post ci addentreremo nella complessità dell'iperlessia, esplorandone le caratteristiche, le cause e le strategie per sostenere i bambini con questo profilo unico. 

iperlessia

Che cos'è l'iperlessia?

L'iperlessia è caratterizzata da un'eccezionale capacità di leggere ben oltre il livello previsto per l'età del bambino, spesso dimostrata prima dei cinque anni. Sebbene possa assomigliare a una capacità di lettura precoce, l'iperlessia si distingue per le sfide associate al linguaggio e alla comunicazione sociale. I criteri diagnostici includono una precoce e intensa attrazione per le lettere, i numeri e il materiale scritto, oltre a difficoltà nella comprensione e nell'uso del linguaggio parlato.

Quando è stata riconosciuta l'iperlessia

L'iperlessia come fenomeno distinto è stata riconosciuta e descritta per la prima volta nel campo della psicologia dello sviluppo all'inizio degli anni Settanta. Fu il dottor Norman E. Silberberg, psichiatra infantile, a coniare il termine "iperlessia" nel 1967 per descrivere bambini con eccezionali capacità di lettura ma con difficoltà nel linguaggio e nella comunicazione sociale.

Tuttavia, solo nel 1973 il dottor Silberberg pubblicò un documento fondamentale intitolato "Hyperlexia: Specific Word Recognition Skills in Young Children" sul Journal of Pediatrics, portando l'attenzione su questo profilo unico. Le sue ricerche e osservazioni fecero luce sull'affascinante mondo dell'iperlessia e aprirono la strada a ulteriori indagini su questo fenomeno. Da allora, ricercatori, educatori e clinici hanno continuato a esplorare l'iperlessia, contribuendo alla comprensione delle sue caratteristiche, delle cause e degli interventi appropriati per i bambini con questo straordinario profilo di lettura.

Caratteristiche dell'iperlessia 

iperlessia

 I bambini con iperlessia presentano diverse caratteristiche chiave:

  • Capacità di lettura avanzata: Dimostrano capacità di lettura impressionanti, decodificando le parole e comprendendo i testi ben oltre i loro coetanei.
  • Sfide linguistiche e di comunicazione sociale: Sono comuni le difficoltà nel linguaggio espressivo e ricettivo, nelle abilità pragmatiche e nell'interazione sociale.
  • Ecolalia e scripting: I bambini con iperlessia spesso ripetono parole, frasi o intere conversazioni che hanno sentito, affidandosi a copioni per comunicare.
  • Sensibilità sensoriale e comportamenti ripetitivi: Possono manifestare ipersensibilità o iposensibilità agli stimoli sensoriali, insieme ad azioni o fissazioni ripetitive.
  • Punti di forza e di debolezza cognitivi: Sebbene i bambini iperlessici eccellano nella lettura e nei compiti di memoria routinaria, possono avere difficoltà nella comprensione del linguaggio astratto e nel pensiero flessibile.

Cause e condizioni associate

Si ritiene che le origini dell'iperlessia siano legate al neurosviluppo, anche se le cause precise rimangono poco chiare. L'iperlessia è spesso osservata insieme ad altre condizioni, in particolare il disturbo dello spettro autistico (ASD). Si stima che fino al 5% degli individui con ASD presenti tratti iperlessici. Inoltre, i bambini iperlessici possono presentare comorbidità come il disturbo da deficit di attenzione/iperattività (ADHD) o difficoltà di elaborazione sensoriale. Si ritiene che i fattori genetici e ambientali contribuiscano allo sviluppo dell'iperlessia, anche se la ricerca è in corso per svelare queste complesse connessioni.

iperlessia

Diagnosi dell'iperlessia

Una diagnosi accurata è fondamentale per comprendere e affrontare le esigenze specifiche dei bambini con iperlessia. Il processo comporta una valutazione completa da parte di professionisti, tra cui logopedisti, psicologi e pediatri dell'età evolutiva. La collaborazione tra genitori, educatori e operatori sanitari è essenziale per riconoscere i modelli distintivi e differenziare l'iperlessia da altri disturbi del linguaggio e della lettura. Tuttavia, la diagnosi di iperlessia può presentare delle difficoltà a causa della sua sovrapposizione con altre condizioni e della limitata consapevolezza tra i professionisti.

Strategie per sostenere i bambini con iperlessia

La creazione di un ambiente favorevole è fondamentale per aiutare i bambini con iperlessia a crescere. Ecco alcune strategie per sostenerli efficacemente:

  • Stabilire una routine strutturata e prevedibile, che dia un senso di sicurezza e riduca l'ansia.
  • Utilizzare supporti visivi, come gli orari, per migliorare la comprensione e la comunicazione.
  • Adattare gli approcci educativi alle esigenze individuali, concentrandosi sui punti di forza e affrontando le difficoltà.
  • Promuovere lo sviluppo delle abilità sociali attraverso istruzioni esplicite, storie sociali e opportunità di interazione sociale.
  • Collaborare con terapisti e specialisti, tra cui logopedisti, terapisti occupazionali e terapisti comportamentali, per rispondere a esigenze specifiche e favorire la crescita.

Storie di successo: Esperienze di vita reale

Il viaggio dei bambini con iperlessia è pieno di storie stimolanti di crescita e di risultati. Genitori ed educatori hanno condiviso esperienze straordinarie di come interventi personalizzati, piani educativi individualizzati e comunità di supporto abbiano permesso a questi bambini di raggiungere traguardi importanti. Celebrando queste storie di successo, possiamo incoraggiare altri ad adottare un approccio basato sui punti di forza e a coltivare il potenziale dei bambini con iperlessia.

iperlessia autismo 

Promuovere la consapevolezza e l'accettazione

La sensibilizzazione e la promozione dell'accettazione dell'iperlessia sono passi cruciali per garantire un'istruzione e sistemi di supporto inclusivi. Educando la comunità sull'iperlessia, possiamo rompere stereotipi e idee sbagliate. La creazione di una rete di supporto di genitori, educatori e professionisti può creare un ambiente sicuro e comprensivo per i bambini con iperlessia.

Conclusioni

L'iperlessia ci offre uno sguardo sull'affascinante mondo della lettura precoce e sulle complessità del neurosviluppo. Comprendere le caratteristiche, le cause e le strategie di supporto appropriate dell'iperlessia è essenziale per valorizzare i bambini con questo profilo unico. Accogliendo i loro punti di forza, affrontando le sfide e promuovendo l'accettazione, possiamo sbloccare l'enorme potenziale dei bambini con iperlessia e aprire la strada al loro successo.

 References:

  • Clarke, M. T. (2018). Hyperlexia: The flip side of autism? Journal of the Australian Association of Special Education, 42(1), 85-99.
  • Grigorenko, E. L. (2017). Hyperlexia: Decoding the enigma. Frontiers in Psychology, 8, 1327.
  • Neuhaus, E., & Paul, R. (2020). Hyperlexia in children with autism spectrum disorder. Journal of Autism and Developmental Disorders, 50(5), 1702-1717.
  • Semel, E., Wiig, E., & Secord, W. (2003). Clinical Evaluation of Language Fundamentals - Fourth Edition (CELF-4). The Psychological Corporation.
  • Tager-Flusberg, H., & Rogers, S. (2001). Developing a research agenda for studying nonverbal communication in autism. Journal of Autism and Developmental Disorders, 31(1), 3-11.
iperlessia

Contenuto originale del team di redazione di Upbility. È vietata la riproduzione di questo articolo, in tutto o in parte, senza l'attribuzione all'editore.

Libri suggeriti: 

Puoi anche leggere: