Salta il contenuto
Che-cos-è-il-disturbo-oppositivo-provocatorio?

Soffro di disturbo oppositivo provocatorio

Un bambino che interrompe accidentalmente la lezione mentre parla con un amico è un evento normale. La stessa persona che urla nel bel mezzo di una lezione e agisce palesemente contro l'insegnante è un problema completamente diverso, che probabilmente è un segno di qualcosa di più serio.

Se questi comportamenti diventano uno schema, è possibile che vostro figlio soffra di disturbo oppositivo provocatorio o ODD. Mentre molti bambini si scagliano contro gli altri di tanto in tanto, quelli affetti da ODD lo fanno incessantemente. È problematico al punto che può sconvolgere ogni aspetto della loro vita.

Quali sono i tratti comuni del disturbo oppositivo provocatorio e come si può trovare un supporto adeguato per la salute mentale?

Tutti i bambini sono reattivi, soprattutto quando sono stanchi, affamati, stressati o turbati. Possono contraddire, ribattere e sfidare genitori, insegnanti e altri adulti.

Il comportamento oppositivo è una parte normale dello sviluppo dei bambini dai due o tre anni fino alla prima adolescenza. Tuttavia, il comportamento ostile e non collaborativo diventa un problema serio quando è così frequente e costante da distinguersi dagli altri bambini della stessa età e dello stesso livello di sviluppo e quando interferisce con la vita sociale, familiare e scolastica del bambino.

    download gratuito da parte Upbility.it  

    Che cos’è il disturbo oppositivo provocatorio?

    disturbo-oppositivo-provocatorio
    Il disturbo oppositivo provocatorio è un tipo di disturbo del comportamento che viene diagnosticato nell'infanzia. Come suggerisce il nome stesso, i bambini affetti da ODD sono provocatori e possono essere ostili nei confronti di tutti coloro che li circondano. Sono gli studenti che si mettono sempre nei guai nonostante i numerosi tentativi di insegnare loro le conseguenze delle loro azioni.

    Il disturbo oppositivo provocatorio (ODD) è un disturbo comportamentale che porta alla disobbedienza e alla rabbia nei confronti delle figure autoritarie e può influire sulla vita personale, sul rendimento scolastico e sulla vita sociale di una persona.

    Sebbene il DOP presenti sintomi simili ad altri disturbi, è diverso da essi. A molti bambini affetti da ODD viene diagnosticata l'ADHD a causa della loro tendenza a evitare il lavoro o a stare fermi. Una delle differenze principali è che i medici possono trattare i sintomi dell'ADHD con i farmaci, mentre il DOC richiede una formazione e una terapia approfondite.

    Alcuni bambini affetti da ODD finiscono per superare il disturbo. Tuttavia, circa un terzo di loro svilupperà un disturbo della condotta che può diventare un disturbo della personalità.

    Che un bambino ogni tanto disturbi la classe mentre parla con un amico è qualcosa che accade normalmente. Ma che la stessa persona urli nel bel mezzo di una lezione e agisca in modo sfacciato nei confronti dell’insegnante è tutta un’altra cosa, e rappresenta probabilmente un segnale di qualcosa di molto più serio. 

    Se quei comportamenti diventano un modello, può darsi che il bambino abbia un disturbo oppositivo provocatorio o ODD. Se è vero che molti bambini inveiscono contro gli altri di tanto in tanto, coloro che presentano ODD lo fanno incessantemente. Il disturbo è problematico al punto da poter perturbare ogni aspetto della loro esistenza. 
    Quali sono, dunque, i tratti più comuni del disturbo oppositivo provocatorio e come è possibile trovare un adeguato supporto di salute mentale?

    Tratti di ODD

    I bambini affetti da ODD hanno un modello di comportamento ostile continuo che limita il loro funzionamento quotidiano. Non si tratta semplicemente di ignorare le indicazioni o di rifiutarsi di fare i compiti in classe.

    Un bambino con disturbo oppositivo provocatorio fa frequenti scatti d'ira e litiga continuamente con gli adulti. Mette in discussione le regole e si rifiuta di rispettarle. In alcuni casi, può agire deliberatamente in modo da turbare gli altri intorno a lui.

    Il bambino con ODD può essere facilmente infastidito o irritato. Può parlare in modo scortese o dispettoso. Se ritiene di essere stato punito ingiustamente o di essere stato trattato con sufficienza, può cercare di vendicarsi.

    I sintomi del disturbo ossessivo compulsivo si manifestano più comunemente a casa o a scuola, a causa della natura di questi ambienti.

    Sintomi di disturbo oppositivo provocatorio:

    • Frequenti scoppi d'ira
    • Frequenti conflitti con gli adulti
    • Spesso sfida le regole
    • Sfiducia attiva e rifiuto di rispettare le richieste e le regole degli adulti
    • Tentativi deliberati di infastidire o turbare le persone
    • Incolpa gli altri per i propri errori o comportamenti scorretti
    • Spesso irritabile o facilmente infastidito dagli altri
    • Perde spesso le staffe o ha scatti d'ira.
    • Quando si arrabbia si fa male
    • Usa bugie per farsi credere
    • Atteggiamento ostile e vendicativo
    • Atteggiamento offensivo nei confronti degli altri e si arrabbia quando gli altri lo infastidiscono
    • Stato d'animo negativo

    I sintomi si manifestano di solito in diversi contesti, ma possono essere più evidenti a casa o a scuola.

    Quali sono le cause dell'ODD nei bambini?

    All'1-16% dei bambini e degli adolescenti in età scolare viene diagnosticato il DOC. Si ritiene che l'interazione tra predisposizione genetica e fattori ambientali possa portare alla comparsa dei sintomi.

    Si manifesta più spesso nei ragazzi che nelle ragazze e spesso coesiste con il disturbo da deficit di attenzione, i disturbi d'ansia e i disturbi comportamentali.

    Come per molti disturbi mentali dell'adolescenza, la causa esatta del disturbo da deficit di attenzione non è nota. Tuttavia, la ricerca suggerisce che sia dovuta a una combinazione di fattori biologici, genetici e ambientali.

    Esistono due teorie principali su come un bambino possa sviluppare il disturbo oppositivo provocatorio: la teoria dello sviluppo e la teoria dell'apprendimento.

    La teoria dello sviluppo suggerisce che i problemi siano iniziati quando il bambino era ancora piccolo. L'idea è che questi bambini abbiano avuto problemi nell'imparare a diventare indipendenti dai genitori e si comportino in questo modo per ottenere la loro attenzione.

    La teoria dell'apprendimento suggerisce che i sintomi negativi del disturbo da deficit di attenzione sono il risultato di comportamenti appresi. In altre parole, sono il risultato dei metodi di rinforzo negativo utilizzati dai genitori. I bambini riflettono l'ambiente in cui vivono e agiscono perché vedono le altre persone della loro vita reagire in quel modo.

    È probabile che sia il risultato di una combinazione di entrambe le cose, perché la maggior parte dei bambini con disturbo ossessivo compulsivo ne esce in qualche misura. Ciò suggerisce che, con lo sviluppo e l'apprendimento, iniziano a radicarsi nuovi comportamenti.

    Strani fattori di rischio

    Chimica cerebrale: L'ADHD è stata collegata ad alcuni tipi di sostanze chimiche del cervello, o neurotrasmettitori, che non funzionano nel modo giusto. I neurotrasmettitori aiutano le cellule nervose del cervello a comunicare tra loro. Se queste sostanze chimiche non funzionano correttamente, i messaggi possono non raggiungere il cervello in modo appropriato, causando i sintomi del disturbo e di altre malattie mentali. Inoltre, molti bambini e ragazzi affetti da disturbo oppositivo provocatorio (ODD) presentano anche altre malattie mentali, come il disturbo da deficit di attenzione (ADHD), i disturbi dell'apprendimento, la depressione o i disturbi d'ansia, che possono contribuire ai loro problemi comportamentali.

    Altre differenze cerebrali: Alcuni studi dimostrano che il danneggiamento o la lesione di alcune aree cerebrali può portare a gravi problemi comportamentali nei bambini.

    Temperamento: I bambini che hanno difficoltà a controllare le proprie emozioni hanno maggiori probabilità di soffrire di ODD.

    Storia familiare: Molti bambini e adolescenti affetti da ODD hanno familiari stretti con malattie mentali come disturbi dell'umore, disturbi d'ansia e disturbi di personalità.

    Problemi familiari: Problemi come una vita familiare disfunzionale, l'abuso di sostanze e una disciplina incoerente da parte dei genitori o di altre personalità possono portare allo sviluppo di disturbi comportamentali.

    I coetanei: L'attenzione dei coetanei o di altre persone può talvolta rafforzare i comportamenti di disturbo ossessivo-compulsivo.

    Diagnosi di ODD infantile

    Diagnosi di ODD infantile

    Una diagnosi di ODD infantile comporta solitamente una valutazione completa da parte di un professionista della salute mentale qualificato, come un neuropsichiatra infantile o uno psicologo. Il processo diagnostico può comprendere le seguenti fasi:

    Valutazione iniziale: Il professionista della salute mentale condurrà una valutazione completa del comportamento del bambino, della sua storia medica e della sua storia familiare. Il professionista della salute mentale può anche condurre colloqui con il bambino e con i genitori o chi si occupa di lui per raccogliere informazioni sui sintomi e sui comportamenti del bambino.

    Valutazione dei sintomi: Il professionista della salute mentale valuterà i sintomi del bambino utilizzando i criteri diagnostici standard, come il Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali (DSM-5). I criteri per il disturbo oppositivo provocatorio (ODD) includono un modello di comportamento ostile, di sfida e di disobbedienza nei confronti delle figure di autorità, che deve persistere per almeno sei mesi.

    Escludere altre condizioni: Il professionista della salute mentale valuterà anche l'eventuale presenza di altre condizioni di salute mentale che potrebbero presentare sintomi simili al disturbo oppositivo provocatorio (ODD), come il disturbo della condotta o l'ADHD. Ciò contribuirà a garantire una diagnosi accurata e un piano di trattamento adeguato.

    Valutazioni dei genitori e degli insegnanti: Il professionista della salute mentale può anche ottenere valutazioni dai genitori e dagli insegnanti del bambino utilizzando questionari standardizzati per fornire ulteriori informazioni sul comportamento del bambino in vari contesti.

    Osservazione del bambino: Il professionista della salute mentale può anche osservare il comportamento del bambino in vari contesti, come a scuola o a casa, per valutarne i sintomi e il comportamento.

    In generale, una diagnosi di Disturbo oppositivo provocatorio (DOD) nell'infanzia richiede una valutazione approfondita dei sintomi e del comportamento del bambino, nonché la considerazione di altre possibili condizioni. È importante rivolgersi a un medico qualificato per la diagnosi e il trattamento.

    Trattamento del disturbo oppositivo provocatorio

    Il trattamento si basa su diversi parametri, tra cui l'età del bambino, la gravità dei sintomi e la capacità del bambino di partecipare e tollerare determinati trattamenti. Il trattamento consiste solitamente in una combinazione dei seguenti elementi:

    • Psicoterapia: Questo tipo di consulenza mira ad aiutare il bambino a sviluppare capacità di coping sociale più efficaci, a risolvere i problemi e a esprimere e controllare la rabbia. Un tipo di terapia chiamata terapia cognitivo-comportamentale mira a riqualificare il pensiero del bambino (cognizione) per migliorare il comportamento.
    • Terapia familiare: Può essere utilizzata per migliorare le interazioni familiari e la comunicazione tra i membri della famiglia. Una tecnica di trattamento specializzata, chiamata parent management training (PMT), insegna ai genitori come modificare positivamente il comportamento del bambino. I piani di gestione del comportamento spesso prevedono lo sviluppo di contratti genitori-figli che identificano i premi per i comportamenti positivi e le conseguenze (punizioni) per i comportamenti negativi.
    • Farmaci: Sebbene non esistano farmaci formalmente approvati per il trattamento del disturbo da deficit di attenzione, i farmaci possono talvolta essere utilizzati per trattare i sintomi (tra cui l'impulsività e l'instabilità). A volte, un bambino con disturbo da deficit di attenzione ha bisogno di farmaci per altre malattie mentali, come l'ADHD o la depressione.

    Gestione del disturbo da deficit di attenzione

    disturbo oppositivo provocatorio

     Ambiente familiare - I genitori hanno bisogno di sostegno e comprensione. Possono aiutare il bambino in vari modi:
    puntare sempre sul positivo, dare al bambino lodi e rinforzi positivi quando dimostra flessibilità o collaborazione.

    Prendete una pausa se state per aggravare il conflitto con vostro figlio. Questo è un buon modello per il bambino. Sostenetelo se ha bisogno di tempo per evitare reazioni eccessive.

    Scegliete le vostre battaglie. Poiché il bambino ha difficoltà a evitare il conflitto, date priorità alle cose che volete che faccia.

    Stabilite limiti ragionevoli e appropriati (adatti all'età) con conseguenze che possano essere applicate in modo coerente.

    Mantenete interessi diversi da quelli di vostro figlio, in modo che la loro gestione non richieda tutto il vostro tempo e le vostre energie.

    Cercate di collaborare e di ottenere il sostegno di altri adulti (insegnanti, allenatori, coniugi) che si occupano di vostro figlio.

    Gestite il vostro stress con scelte di vita sane, come l'esercizio fisico e il relax. Prendetevi cura di voi stessi.

    Affrontare il disturbo oppositivo provocatorio in classe

    Ambiente scolastico - Strategie in classe per affrontare il disturbo da deficit di attenzione.

    • Richiamo tattico della comprensione e del rispetto dell'insegnante per lo studente.
    • Un sistema di ricompense - gli studenti con disturbo oppositivo provocatorio (ODD) rispondono molto meglio alle ricompense che alle sanzioni.
    • Opportunità per lo studente di mostrare le abilità che conosce bene.
    • Quando il programma cambia o viene pianificata un'attività diversa, preparate i bambini con disturbo ossessivo-compulsivo separatamente.
    • Lodate i comportamenti positivi sia individualmente che pubblicamente per farli sentire agli altri studenti.
    • Ricordate allo studente che non siete voi la causa del suo disprezzo, ma piuttosto il suo sfogo.
    • Ricordate a voi stessi che siete esseri umani e che potreste aver bisogno di un momento (o di più tempo) per calmarvi e gestire la vostra frustrazione - e che va bene così.

    Tecniche genitoriali per la casa

    A casa, la lotta è di tipo diverso. Anche se non ci sono altri bambini che disturbano, un bambino con disturbo ossessivo compulsivo può comunque causare disordini in luoghi pubblici o urlare a casa.

    Per i litigi ricorrenti, cercate di trovare la causa principale del problema. Modificate il processo e mantenete la coerenza. Usate una voce calma quando comunicate con loro e spiegate perché è importante seguire la regola.

    In generale, un'attività genitoriale efficace dovrebbe includere una struttura imposta e la creazione di un'affiliazione con il bambino. Dovete anche chiedere un feedback e rispettare le loro scelte, anche se non sono necessariamente quelle che avevate previsto per loro.

    Complicazioni del disturbo oppositivo provocatorio (ODD)

    disturbo oppositivo provocatorio ODD

    L'ODD può portare a varie complicazioni, che possono influire sul benessere sociale, accademico ed emotivo del bambino. Alcune possibili complicazioni del disturbo da deficit di attenzione includono

    Scarso rendimento scolastico: I bambini affetti da disturbo oppositivo provocatorio (ODD) possono avere problemi di rendimento scolastico a causa della difficoltà a seguire le regole e le istruzioni e a sfidare le figure autoritarie. Questo può portare a voti scarsi e a un rendimento scolastico insufficiente.

    Problemi nelle relazioni: Il Disturbo oppositivo provocatorio può compromettere la capacità del bambino di instaurare relazioni positive con i coetanei, gli insegnanti e altre figure autoritarie. Questo può portare all'isolamento sociale, alla difficoltà di fare amicizia e a scarse abilità sociali.

    Problemi di salute mentale: I bambini affetti da Disturbo oppositivo provocatorio (DOT) sono maggiormente esposti al rischio di sviluppare altre condizioni di salute mentale, come ansia, depressione o disturbi da abuso di sostanze. Queste condizioni possono avere un ulteriore impatto sul benessere emotivo e sul rendimento scolastico del bambino.

    Disturbo della condotta: i bambini con Disturbo oppositivo provocatorio (DOP) hanno un rischio maggiore di sviluppare il Disturbo della condotta, un disturbo comportamentale più grave caratterizzato da una persistente violazione dei diritti altrui e dal mancato rispetto delle regole e delle figure autoritarie.

    Conflitto familiare: Il Disturbo oppositivo provocante può causare stress e conflitti significativi in famiglia, poiché il comportamento del bambino può essere difficile da gestire per i genitori e gli assistenti. Questo può portare a disfunzioni familiari e aggravare ulteriormente i sintomi del bambino.

    Problemi legali: In alcuni casi, il comportamento del bambino può portare a problemi legali, come l'assunzione di comportamenti criminali o le risse.

    È importante rivolgersi a un professionista se il bambino presenta sintomi di ODD, poiché un intervento precoce può aiutare a prevenire ulteriori complicazioni e a migliorare i risultati.

    Le prospettive per le persone con disturbo provocatorio enantiomerico

    Le prospettive per le persone affette da disturbo provocatorio enantiomerico (ODD) possono variare a seconda della gravità del disturbo e della qualità del trattamento e del supporto ricevuto. Con un trattamento e un supporto adeguati, molte persone affette da ODD sono in grado di gestire i propri sintomi e di vivere con successo e soddisfazione. Tuttavia, in assenza di trattamento, il DOC può portare a complicazioni a lungo termine e a esiti negativi.

    Le ricerche dimostrano che l'intervento precoce è fondamentale per migliorare i risultati dei bambini con ODD. Il trattamento comprende in genere una combinazione di terapia comportamentale, educazione dei genitori e, se necessario, farmaci. La terapia comportamentale può aiutare il bambino a imparare a gestire le proprie emozioni e a migliorare le proprie abilità sociali e interpersonali, mentre l'educazione dei genitori può aiutare i genitori e gli assistenti ad apprendere strategie efficaci per gestire il comportamento del bambino e fornire supporto. In alcuni casi, i farmaci possono essere utilizzati per gestire i sintomi di altre condizioni coesistenti, come l'ADHD o l'ansia.

    Sebbene il disturbo oppositivo provocatorio (ODD) possa essere impegnativo sia per la persona affetta dal disturbo che per i suoi familiari, con un trattamento e un sostegno adeguati molte persone affette da ODD sono in grado di superare i propri sintomi e di vivere con successo e soddisfazione. È importante cercare un aiuto professionale se voi o una persona cara state sperimentando i sintomi del disturbo da deficit di attenzione, poiché un intervento precoce può migliorare i risultati e prevenire ulteriori complicazioni.

    Prevenzione del disturbo antisociale provocatorio (ODD)

    Non esiste un modo sicuro per prevenire il disturbo oppositivo provocatorio (ODD), poiché le cause esatte del disturbo non sono del tutto note. Tuttavia, esistono alcune strategie che possono contribuire a ridurre il rischio di ODD o a prevenirne l'insorgenza. Ecco alcune possibili strategie di prevenzione:

    Genitorialità positiva: Un'educazione coerente e positiva da parte dei genitori può contribuire a ridurre il rischio di ODD. Ciò include la definizione di limiti e aspettative chiare, l'uso di rinforzi positivi per incoraggiare i comportamenti corretti e l'offerta di sostegno emotivo al bambino.

    Intervento precoce: L'identificazione e il trattamento precoce dei problemi di comportamento nei bambini piccoli può aiutare a prevenire lo sviluppo di ODD. Questo può includere la ricerca di un aiuto professionale se il bambino mostra disobbedienza o sfida persistente, aggressività o altri comportamenti preoccupanti.

    Affrontare i conflitti familiari: Affrontare i conflitti all'interno della famiglia e fornire sostegno emotivo al bambino può aiutare a prevenire lo sviluppo del disturbo da deficit di attenzione. La terapia familiare può aiutare a migliorare la comunicazione e a ridurre il conflitto all'interno della famiglia.

    Creare un ambiente domestico positivo: Un ambiente familiare positivo, stabile e accogliente può aiutare a prevenire lo sviluppo del disturbo da deficit di attenzione. A tal fine è necessario fornire al bambino un ambiente sicuro e di supporto, ridurre lo stress in casa e garantire che il bambino abbia accesso a modelli di ruolo positivi e al sostegno sociale.

    È importante notare che, sebbene queste strategie possano contribuire a ridurre il rischio di sviluppare il disturbo da deficit di attenzione, potrebbero non essere efficaci per tutti i bambini. Inoltre, è importante rivolgersi a un professionista se il bambino presenta problemi comportamentali persistenti, poiché un intervento precoce può aiutare a prevenire ulteriori complicazioni e a migliorare i risultati.

    Quando i genitori devono chiamare immediatamente i soccorsi

    È necessario chiamare immediatamente lo specialista che assiste il bambino o l'adolescente quando :

    • Si sente gravemente depresso, spaventato, estremamente ansioso o arrabbiato con se stesso o con gli altri.
    • Si sente fuori controllo
    • sente voci che gli altri non possono sentire
    • Vede persone e situazioni che gli altri non vedono.
    • Non riesce a dormire o a mangiare per 3 giorni di seguito
    • Ha un comportamento che preoccupa gli amici, la famiglia, gli insegnanti.
    • Se esprime tendenze o pensieri suicidi

    Trovare i servizi di salute mentale

    Non esiste un modo garantito per prevenire o curare il disturbo oppositivo provocatorio. Non è che il medico di vostro figlio possa prescrivere un farmaco che faccia cessare il suo comportamento scorretto. Solo un'educazione positiva e un trattamento possono aiutare a migliorare il comportamento del bambino prima che peggiori.

    Trovate un terapeuta specializzato nel trattamento del disturbo da deficit di attenzione. Potete anche acquistare online degli ebook sulla gestione del comportamento che vi aiuteranno a sviluppare le abilità sociali del vostro bambino, a regolare le sue emozioni e a sviluppare l'empatia. È inoltre possibile che esistano gruppi di sostegno per genitori nella vostra zona o disponibili online a cui vale la pena di partecipare.

    Migliorare le proprie capacità di supporto alla salute mentale

    Anche i migliori professionisti della salute mentale possono avere difficoltà a gestire i sintomi del disturbo oppositivo provocatorio. Dopo tutto, un bambino con disturbo ossessivo-compulsivo sfida tutte le regole e le aspettative stabilite da una figura autoritaria. Fortunatamente per loro, c'è molto materiale online che può essere d'aiuto.

    Upbility fornisce materiale in varie aree, tra cui educazione speciale, disturbi dell'apprendimento, comportamento e linguaggio. Potete anche cercare i nostri materiali per ruolo se siete logopedisti, psicologi o lavorate in un altro campo. Contattateci per saperne di più sui nostri prodotti o per qualsiasi domanda.

    Copyright Upbility 2023

    Contenuto originale del team di redazione di Upbility. È vietata la riproduzione di questo articolo, in tutto o in parte, senza indicare il nome dell'editore.

    Libri suggeriti: 

     

    Puoi anche leggere: 

     

    Articolo precedente ADHD per adulti e capacità organizzative