7 abilità che sono particolarmente importanti quando si aiutano i bambini autistici ad affrontare gli incidenti di bullismo

7 abilità che sono particolarmente importanti quando si aiutano i bambini autistici ad affrontare gli incidenti di bullismo

Mentre il fenomeno del bullismo scolastico cresce ad una velocità allarmante, numerosi studi hanno dimostrato che i bambini con problemi di autismo hanno un rischio estremamente elevato di essere bullizzati. I dati scientifici disponibili indicano che esiste un forte legame tra i deficit di abilità sociali riscontrati dai bambini autistici e la loro vulnerabilità agli attacchi dei bulli. Poiché hanno difficoltà ad interpretare gli indizi sociali e a capire le intenzioni degli altri, ad esempio, i bambini con il disturbo dell’autismo diventano spesso vittime dei cosiddetti atti di bullismo “segreti”, per i quali vengono spinti dai compagni di classe a comportarsi in un modo che li espone al ridicolo.

L’intervento specializzato che si basa sulla formazione delle capacità sociali ha un forte potenziale per invertire questa tendenza devastante poiché può fornire ai bambini preziose abilità sociali che possono essere utilizzate come strategia contro il bullismo. All’interno del vasto spettro di abilità sociali, sembrano comparire 7 abilità che sono particolarmente importanti quando si aiutano i bambini autistici ad affrontare gli incidenti di bullismo:

  1. Percezione dell’emozione: riconoscere i propri sentimenti e quelli degli altri
  2. Decodificare gli indizi sociali e creare interferenze sociali
  3. Conversazione prospettica eabilità di maggiore empatia
  4. Abilità di risoluzione del conflitto
  5. Regolazione dell'emozione: essere in grado di gestire i propri sentimenti
  6. Fiducia nel rivolgersi agli altri: essere fermi e assertivi
  7. Abilità di risoluzione dei problemiscegliere un comportamento appropriato nelle diverse situazioni sociali

Ora vediamo come queste abilità sociali si manifestano e acquisiscono significato:

prima che si verifichi un incidente di bullismo,

duranteun incidente di bullismo e

dopo un incidente di bullismo.

PRIMA DI UN INCIDENTE DI BULLISMO:

Il bullismo non si verifica senza dei segni premonitori. Per essere in grado di riconoscerli, il bambino deve padroneggiare le seguenti abilità:

Abilità sociali richieste:

1) Percezione dell’emozione: riconoscere le emozioni degli altri ad esempio riconoscere quando qualcuno si arrabbia con voi.

2) Conversazione prospettica: riconoscere le intenzioni degli altri per essere in grado di reagire adeguatamente ad esempio essere in grado di capire che un compagno che chiede di copiare i compiti e ruba il portafoglio o lo zaino in modo da fare amicizia, molto probabilmente non vuole davvero essere un amico.   

3) Creare interferenze sociali: interpretare indizi sociali e trarre conclusioni all’interno di situazioni sociali ad esempio essere in grado di riconoscere quali tipi di comportamento sono forme di bullismo.

 

DURANTE UN INCIDENTE DI BULLISMO

È probabile che un bambino esprima un’ampia gamma di emozioni negative poiché è diventato la vittima di un episodio di bullismo. Essere in grado di controllare queste emozioni e scomparire dalla scena dell’indicente di bullismo sono abilità essenziali per assicurarsi che il bambino resti al sicuro.

Abilità sociali richieste:

1) Regolazione dell’emozione: essere in grado di controllare i propri sentimenti ad esempio essere in grado di controllare la propria rabbia.

2) Abilità di risoluzione dei conflitti: essere in grado di risolvere un conflitto quando emerge, ad esempio essere in grado di pensare velocemente ad una soluzione che soddisfa, possibilmente, entrambi i bambini coinvolti nel conflitto.

3) Fiducia nel rivolgersi agli altri: essere fermi e assertivi; essere in grado di reagire in maniera assertiva ai commenti negativi che un compagno di classe può fare sull’aspetto o le capacità di un altro, ad esempio reagire al commento di un compagno tipo “I tuoi capelli fanno schifo” rispondendo “Questo è quello che pensi”.

4) Abilità di risoluzione dei problemi: scegliere un comportamento appropriato in diverse situazioni sociali, cioè sapere quando dire a qualcuno di smettere di fare qualcosa che disturba o che determina quando e come cercare l’aiuto di un adulto.

 

DOPO UN INCIDENTE DI BULLISMO

Il bullismo può avere un impatto devastante sul benessere emotivo del bambino, in particolare nel caso del bambino con un disturbo autistico che può già sentirsi escluso dai suoi pari e dalla comunità scolastica. Oltre alla costruzione della fiducia, le attività di follow-up devono basarsi nell'aiutare i bambini ad apprendere a generalizzare gli incidenti in modo che possano sapere come reagire in situazioni simili nel futuro e coltivare le abilità sociali di cui hanno bisogno per superare i sentimenti negativi che possono provare quando si incontrano a scuola i bambini che sono stati bullizzati regolarmente.

Abilità sociali richieste:

1) Abilità di risoluzione dei problemi: scegliere un comportamento appropriato in diverse situazioni sociali, ad esempio sapere come riconoscere un simile incidente di bullismo in futuro e come reagire ad esso.

2) Conversazione prospettica e abilità di maggiore empatia.

Le abilità di empatia possono aiutare i bambini ad adattarsi a stare nello stesso ambiente scolastico dei bambini che li hanno bullizzati. Avere un interesse nelle prospettive di altri bambini può anche supportarli nel costruire nuove amicizie e quindi migliorando la loro autostima.

3) Regolazione dell’emozione: essere in grado di controllare i propri sentimenti, ad esempio imparare a controllare le emozioni negative che emergono a causa della loro precedente esperienza di bullismo e reagendo positivamente agli incontri sociali con i loro pari.

Identificando le principali abilità sociali a cui i bambini possono ricorrere in ogni fase di un incidente di bullismo e fornendo istruzioni esplicite su queste abilità, su base quotidiana, è possibile sostenere in maniera considerevole i bambini con autismo nell’affrontare gli incidenti di bullismo in maniera più efficace. Questo tipo di formazione di abilità sociale mirata può essere compiuta usando un’ampia gamma di metodi come intervento specializzato (intervento basato sul gruppo, frontale o mediato) e risorse costruite sul gioco dei ruoli e scenari di situazioni sociali basate su immagini che richiedono agli studenti di creare interferenze sociali e arrivare a soluzioni ai problemi di interazione sociale.   

Date uno sguardo al nostro sito web per le nostre pubblicazioni future relative al bullismo e all’autismo: Combattere il bullismo: un kit di strumenti specializzato per bambini sullo spettro dell’autismo, © upbility. Questa risorsa mira a fornire agli specialisti e ai genitori un’ampia serie di attività pronte all’uso per dare il potere ai bambini con autismo di combattere il bullismo.

Sofia Natsa
Autore 

Risorse utilizzate:

https://www.autismspectrum.org.au
http://livingautism.co.uk
http://www.nasponline.org
https://www.psychologytoday.com
http://www.autism.org.uk
http://www.anti-bullyingalliance.org.uk
http://www.iidc.indiana.edu
http://www.schools.norfolk.gov.uk
http://www.easternflorida.edu
https://www.kidpower.org


Lascia un commento

I commenti saranno approvati prima della pubblicazione.


Also in Upbility Blog

Comprensione della lettura e autismo
Comprensione della lettura e autismo

Gli studi scientifici hanno dimostrato che i bambini acquisiscono simultaneamente abilità di decodifica e comprensione, ma ogni abilità si sviluppa indipendentemente l’una dall’altra. I bambini che soffrono di un disturbo dello spettro autistico (ASD) acquisiscono generalmente abilità di decodifica ma hanno difficoltà rispetto alla comprensione della lettura. Sono in grado, relativamente, di recuperare più facilmente parole ma hanno più difficoltà a comprendere ciò che hanno letto. Questo è probabilmente dovuto al fatto che la comprensione costituisce un’abilità più astratta rispetto alla decodifica.
Vedi articolo completo
Conseguenze di una velocità di elaborazione ridotta
Conseguenze di una velocità di elaborazione ridotta

La velocità di elaborazione indica il tempo impiegato dal cervello a svolgere un determinato compito ed è collegata alla capacità di elaborare informazioni in modo veloce, automatico e inconscio.

La velocità di elaborazione è la capacità di svolgere attività cognitive ripetute in modo rapido e automatico, ad esempio test che richiedono decisioni semplici e immediate, come la gestione di dati in modo veloce e accurato.

Vedi articolo completo
Perché si ritarda la diagnosi di autismo?
Perché si ritarda la diagnosi di autismo?

Per i bambini nello spettro autistico, la formazione precoce delle abilità sociali, preferibilmente prima dell’età scolare, può ripercuotersi sullo sviluppo. Ma a molti bambini manca quell’intervento vitale.

Per molti di loro non si tratta di non ricevere una diagnosi - si tratta di avere una diagnosi diversa. Spesso, si tratta di ADD diagnosticata da un pediatra all’età di 2 o 3 anni. Oppure ai genitori viene detto che il loro bambino ha disturbi di elaborazione sensoriale

Vedi articolo completo

Novità e aggiornamenti

Tipo: pdf file
Risorse per terapisti in formato elettronico: basta un click
- I nostri eBook sono strutturati in modo che sia possibile stampare solo le parti necessarie, evitando sprechi di carta e inchiostro. Alcune ricerche hanno dimostrato che i libri elettronici consentono di ridurre del 30% le spese di magazzino.
- Gli eBook possono essere utilizzati ovunque e in qualsiasi momento, su diversi tipi di dispositivi. L’intero processo di acquisto è completamente automatizzato e i nostri rappresentanti sono sempre a disposizione per qualsiasi informazione. Inoltre gli eBook sono molto comodi quando si è in viaggio.
- Contengono esercizi e attività progettati espressamente per la stampa ed è possibile fotocopiarli ogni volta che si vuole.

 

Novità e aggiornamenti